libro_europa
22minuti

ec.europa

unioneuropea

contatti

enterprise

comitatoregioni

eures

servizio civile

eufactor

 

 

eufacile


 

            Sito Web Realizzato da:

logoims


 

Europe Direct Catanzaro

c/o Provincia di Catanzaro

Ple L.Rossi 1


 

Privacy Policy

155771
Oggi
Ieri
Questa settimana
Settimana scorsa
Questo mese
Mese scorso
Totale
172
274
1754
79370
5184
8220
155771

Il tuoIP: 54.81.71.68
2018-06-23 14:14
Si informa la gentile utenza che giorno 15/12/2017 in occasione della Conferenza di Apertura IV Assemblea Generale 2017 ESN Italia il Centro di Informazione Europe Direct Catanzaro non sarà operativo in sede.
Per informazioni e appuntamenti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Centro d'Informazione Europe Direct
Provincia di Catanzaro
Per info:
front office da lunedì a venerdì ore 9:30 - 13:30
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel. 0961 84 333
Sito web: www.europedirectcatanzaro.it
Seguici su:
Facebook Europe Direct Catanzaro @Europedirectcatanzaro
Twitter Europe Direct Catanzaro @europedirectcz
Youtube Europe Direct Catanzaro

Il prossimo lunedì 20 e martedì 21 novembre,  il Commissario TiborNavracsics rappresenterà la Commissione europea al Consiglio "Istruzione, gioventù, cultura e sport". Durante la prima giornata dei lavori, i Ministri della gioventù punteranno a raggiungere un approccio comune riguardo al regolamento sul Corpo europeo di solidarietà.

 

17-11-2017

I Ministri dell'istruzione, dal canto loro, discuteranno del futuro delle competenze nonché dell'evoluzione del ruolo dell'istruzione e formazione professionale e adotteranno le conclusioni del Consiglio riguardanti lo sviluppo della scuola e dell'istruzione superiore, oltre a una raccomandazione del Consiglio sul monitoraggio dei percorsi di carriera dei laureati e diplomati.

Il Commissario Navracsics presenterà inoltre la comunicazione dal titolo "Rafforzare l'identità europea grazie all'istruzione e la cultura" che sarà discussa oggi dai Capi di Stato e di governo dell'Unione nel corso di un pranzo di lavoro organizzato a margine del vertice sociale in programma a Göteborg, in Svezia (una serie di schede informative sulla comunicazione sono disponibili qui)Il Commissario aggiornerà inoltre i Ministri sui preparativi per il vertice sull'istruzione che si terrà a Bruxelles il 25 gennaio 2018 per dar seguito agli orientamenti proposti dalla Commissione europea nella comunicazione adottata il 14 novembre 2017.

Martedì, i Ministri della cultura terranno un dibattito orientativo sul ruolo della cultura nella costruzione di società aperte e inclusive in Europa e concorderanno le conclusioni del Consiglio sulla promozione dell'accesso alla cultura attraverso mezzi digitali. Capitolo sport: previsto un dibattito politico tra i Ministri sulle principali sfide dello sport del XXI secolo, cui presenzierà Thomas Bach, presidente del Comitato Olimpico Internazionale.

I Ministri dello sport dovranno adottare conclusioni sul ruolo degli allenatori nella società e una risoluzione sullo sviluppo di un dialogo strutturato a livello UE nello sport. Sia martedì che lunedì è prevista una conferenze stampa finale.

 

Rappresentanza in Italia della CE

L'Unione europea (UE) è fermamente impegnata nel garantire la sicurezza degli operatori umanitari. Ogni anno l'UE celebra la Giornata umanitaria mondiale unendo la propria voce alla campagna globale che rende omaggio agli operatori umanitari i quali, giorno dopo giorno, rischiano la propria vita per salvare quella degli altri. La Giornata umanitaria mondiale segna l'anniversario dell'attentato dinamitardo del 2003 al quartier generale dell'ONU a Baghdad, in Iraq, in cui persero la vita 22 operatori umanitari.

 

18-08-2017

L'Alta rappresentante/Vicepresidente Federica Mogherini e il Commissario Christos Stylianides, hanno dichiarato:

"Viviamo in un mondo sempre più segnato dalla proliferazione di attentati e atti di violenza perpetrati nei confronti di persone innocenti. Dobbiamo far sì che questa situazione non divenga mai la nuova normalità, una realtà da non mettere in causa.

Gli operatori che salvano la vita altrui a rischio della propria sono spesso presi di mira. L'abbiamo visto la settimana scorsa nella Repubblica centroafricana o innumerevoli volte in Siria.

Nell'imminenza della giornata umanitaria mondiale porgiamo il nostro tributo e rendiamo omaggio a tutti coloro che mettono a repentaglio la propria vita per soccorrere le vittime delle guerre e delle catastrofi naturali in tutto il mondo. Onoriamo il coraggio degli uomini e delle donne che continuano a lavorare con abnegazione per aiutare gli altri. 

Nei conflitti di lunga durata, quando le regole della guerra sono ignorate e calpestate, apportare aiuto, per quanto difficile, è più che mai indispensabile. Gli operatori umanitari dovrebbero poter agire liberamente per apportare aiuto a chi più ne necessita.

Purtroppo, oltre 4000 operatori umanitari sono stati vittime di attentati importanti negli ultimi due decenni. Oltre un terzo di essi ha perso la vita. Questi attentati insensati sono una grossolana violazione del diritto umanitario internazionale.

Non consentiremo a chi li perpetra di minare la nostra determinazione nel continuare ad aiutare i più bisognosi.

Leader mondiale nel campo dell'assistenza umanitaria, l'UE ha la ferma volontà di promuovere la comprensione e il rispetto del diritto umanitario internazionale e dei principi umanitari".

Contesto

Nel 2016 l'UE ha mobilitato 2,1 miliardi di euro per soccorrere oltre 120 milioni di persone in più di 80 paesi in tutto il mondo. Si è trattato della più importante dotazione di bilancio per gli aiuti umanitari stanziata dall'UE per aiutare i più bisognosi, che fossero vittime di gravi crisi di vasta portata in Siria, nello Yemen, nel Sudan del Sud o nella regione del lago Ciad, o di calamità naturali, come il fenomeno meteorologico El Niño, il ciclone tropicale Winston nelle isole Fiji, la siccità in Papua Nuova Guinea o il terremoto in Ecuador.

L'UE contribuisce al rispetto del diritto umanitario internazionale a livello mondiale attraverso azioni di sensibilizzazione e misure politiche quali il dialogo, dichiarazioni, iniziative e finanziamenti destinati a garantire l'accesso umanitario. L'UE finanzia la diffusione del diritto umanitario internazionale presso un'ampia gamma di parti interessate e attività volte a rafforzare la capacità degli operatori umanitari a promuove tale diritto. Organizza inoltre campagne di informazione su larga scala per sensibilizzare l'opinione pubblica al diritto umanitario internazionale.

 

Rappresentanza in Italia della Commissione europea

La Commissione Europea accoglie con favore l'adozione definitiva da parte del Consiglio dell'UE di una serie di testi giuridici volti a semplificare e migliorare le norme di sicurezza riguardanti le navi per il trasporto di passeggeri.

La Commissaria per i Trasporti VioletaBulc ha dichiarato: "L'adozione di queste nuove norme di sicurezza è un risultato importante dell'"anno marittimo" dell'UE. In un momento in cui i cittadini si aspettano protezione da parte dell'UE, inviamo un messaggio chiaro: la vostra sicurezza è la nostra priorità".

 

23-10-2017

Il pacchetto adottato oggi assicura norme sulla sicurezza delle navi passeggeri chiare, proporzionate e che offrono un livello di sicurezza comune ai cittadini dell'UE. Una volta attuate pienamente dagli Stati membri, ad esempio, tutte le autorità competenti avranno accesso immediato ai dati dei passeggeri in caso di emergenza e tutte le navi passeggeri di lunghezza superiore ai 24 metri in acciaio e alluminio saranno costruite secondo norme di sicurezza europee comuni.

Il pacchetto è il risultato delle proposte avanzate dalla Commissione europea a giugno 2016, sulla base delle raccomandazioni formulate nell'ambito del programma di controllo dell'adeguatezza e dell'efficacia della regolamentazione (REFIT)". Le nuove norme entreranno in vigore 20 giorni dopo la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale.

Ulteriori informazioni sono disponibili qui.

 

Rappresentanza in Italia della Commissione europea

logo extremelytoghether

La responsabilizzazione dei giovani è essenziale per combattere l'estremismo violento e prevenire la marginalizzazione e la radicalizzazione.

Oggi il Commissario per la Cooperazione internazionale e lo sviluppo, Neven Mimica, insieme a Kofi Annan, ha presentato un'iniziativa faro contro l'estremismo violento, cofinanziata dall'UE, chiamata "Extremely Together" (estremamente insieme).

 

 
28-03-2017

L'iniziativa, finalizzata a dare il via ad un movimento mondiale di giovani mobilitati contro l'estremismo violento, riunisce dieci giovani tra i principali esperti di lotta all'estremismo a livello mondiale per contrastare e prevenire la diffusione dell'estremismo violento nelle rispettive comunità e su scala transfrontaliera e interculturale.

Il Commissario Mimica ha dichiarato: "L'estremismo violento è una triste realtà che tutti noi siamo chiamati ad affrontare nelle nostre società. Troppi giovani sono stati per troppo tempo vittime o addirittura strumenti del terrorismo. "Extremely Together" vuole invertire la tendenza e responsabilizzare i giovani, affinché diventino fautori di pace, tolleranza e speranza. L'UE ha aumentato il sostegno finanziario ai progetti di prevenzione e lotta all'estremismo violento e stiamo lavorando a stretto contatto con le ONG, le amministrazioni locali, le organizzazioni giovanili e gli altri partner. Dobbiamo continuare a ricercare le cause della radicalizzazione e offrire percorsi alternativi collaborando con i nostri giovani."

Il principale risultato di questa iniziativa è una guida elaborata dai giovani per i giovani, che costituirà la base per il lavoro futuro di "Extremely Together", con l'obiettivo di ispirare altri giovani a seguire questa strada.

La guida è disponibile qui. L'evento si svolge dalle 10:00 alle 17:00 presso il centro congressi SQUARE, all'indirizzo Coudenberg 3, 1000 Bruxelles. La diretta streaming è disponibile sul canale Facebook dell'iniziativa "Extremely Together".

 

Commissione europea - Rappresentanza in Italia

 

youtubeeuit

youtubeeu

carlomagno

latuaeu

2015annoeuropeo

sacharov

ed

volontario

parleu